Menu

Luoghi d’arte del Sud, i Cavalieri premiano giovani creativi

04.04.2018

Videoclip e merchandising di qualità per valorizzare i luoghi della cultura. Decine di giovani hanno partecipato alla prima edizione del concorso di idee “Go Sud – Alla ricerca del possibile nei luoghi della cultura”, promosso e organizzato dal Gruppo del Mezzogiorno dei Cavalieri del lavoro per le regioni Campania, Basilicata, Puglia e Calabria, con il patrocinio di Miabct e Anci, e i milgiori saranno proclamati nel corso della Cerimonia di premiazione in programma giovedì 5 aprile alle ore 18,00, presso la Sala del Toro Farnese del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

I GIOVANI FINALISTI 
I finalisti dell’Azione 1, che prevedeva la realizzazione di videoclip per la valorizzazione dei luoghi della cultura, presenti nei “centri minori” (con una popolazione fino a 15mila abitanti) delle regioni del Mezzogiorno, rivolto a giovani tra i 18 ed i 25 anni, sono: Rossella Abbattista (Puglia) con “Oggi ti presento i miei”, Bruno De Masi (Calabria) con “In Calabria… il mio borgo”, Giovanna Grimaldi (Campania) con “Il mito di Masaniello” e Alessia Tricarico (Puglia) con “Il mio video preferito” (canale youtube: Go Sud 2017).
Tre, invece, i finalisti dell’Azione 2, per la valorizzazione dei luoghi della cultura delle regioni meridionali, attraverso il merchandising di qualità. Sono Emanuela D’Angelo (Campania) con il prodotto Nabracelet, bracciale con ciondoli/miniature raffiguranti opere d’arte, ispirato alle collezioni museali del Mezzogiorno; Nesis – Gli Amici di Nisida, laboratorio di ceramica con i ragazzi dell’Istituto Penitenziario Minorile di Nisida (Campania) con “Piatti in ceramica”, ispirati alla collezione del Museo Archeologico di Capua; Samb & Diop, laboratorio L’Avventura di Latta con i rifugiati politici ed immigrati africani (Campania) con “Iside alata” (bracciale e girocollo con ciondolo), ispirato ad Iside, presente nella Sezione Egizia del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Il Concorso mette in palio un montepremi complessivo di 27 mila euro. A presiedere le due giurie sono i cavalieri del lavoro Massimo Moschini, presidente di Laminazione Sottile Spa, e Gianni Russo, presidente di Russo di Casandrino Spa. Alla cerimonia di premiazione parteciperanno, tra gli altri, oltre i giurati: Enrico Baleri, Gabriella Buontempo, Riccardo Dalisi, Francesco Jodice -, il direttore del Mann Paolo Giulierini, il prefetto di Napoli Carmela Pagano, il Questore di Napoli Antonio De Iesu. Dal Mibact sono attesi il Direttore Generale Musei Antonio Lampis e il Direttore Generale Turismo Francesco Palumbo.

D’AMATO: CULTURA D’IMPRESA E IMPEGNO SOCIALE, MIX NECESSARIO ALL’ITALIAGo Sud è una chiara testimonianza dell’impegno dei Cavalieri del Lavoro nella formazione dei giovani, nello sviluppo delle loro capacità imprenditoriali, nella diffusione della cultura d’impresa e nelle attività nel sociale. Ingredienti necessari per la crescita del benessere economico e sociale dell’Italia e del Meridione”, afferma Antonio D’Amato, Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, che sarà presente alla cerimonia di premiazione insieme a Gianni Carità, Presidente del Gruppo del Mezzogiorno dei Cavalieri del lavoro: “La creatività dei giovani e del terzo settore, adeguatamente suscitata, può valorizzare i beni culturali per un turismo sostenibile, in linea con un’etica di sviluppo che da sempre ci appartiene”, evidenzia Carità. Per Antonio Decaro, Presidente dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani – Anci: “L’enorme ricchezza del patrimonio culturale del nostro Paese rappresenta un’opportunità di sviluppo economico non trascurabile, a cui si può arrivare attraverso efficaci politiche di valorizzazione che sappiano prodursi anche per il tramite di opportune forme di collaborazione fra il pubblico e il privato”.

I NUMERI DEL CONCORSO TRA PERSONE E SOCIAL
Il Concorso ha fatto registrare numeri importanti. A selezionare i vincitori dell’edizione 2017/2018 sono stati 19 giurati, 4 le regioni coinvolte, 54 i Cavalieri del lavoro del Gruppo Mezzogiorno impegnati a sostegno del Concorso in 12 mesi di lavoro. I partecipanti all’Azione 1 sono stati 21 con un’età media di 23 anni. All’Azione 2 hanno preso parte 26 tra associazioni, imprese sociali e comunità, con un’età media dei partecipanti di 25 anni. Grosso risalto all’iniziativa anche sui Social network. Oltre 338mila volte un post della pagina Facebook del concorso è comparso sulla bacheca degli utenti. I videoclip hanno ottenuto complessivamente 17.304 like, 149 mila visualizzazioni e 2749 condivisioni. Da segnalare anche le 6660 visualizzazioni degli album fotografici dei manufatti.

Documenti allegati