Menu

Privacy

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Ai sensi dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, “GDPR”) la Federazione Nazionale Cavalieri del Lavoro, con sede legale in 00187 Roma, Via Barberini, n. 36, in qualità di titolare del trattamento (in seguito, per brevità il “Titolare”), La informa che i Suoi dati saranno trattati con le modalità e per le finalità seguenti.

1. Tipologie di dati trattati

Il Titolare, nello svolgimento delle sue attività istituzionali, tratterà i dati personali e identificativi (quali, tra gli altri, nome, cognome, luogo di nascita, data di nascita, codice fiscale, indirizzo di residenza, codice di avviamento postale, data e regione di nomina a Cavaliere del Lavoro ai sensi della legge n. 194/1986, attività esercitata, telefono fisso e mobile, e-mail, riferimenti bancari e di pagamento, partita IVA, estremi dei documenti identificativi, fotografia personale, curriculum scolastico, dati ISEE, dati di login etc.) – in seguito, “dati personali” o anche “dati” – da Lei forniti per le finalità descritte al punto

2. Finalità del trattamento e base giuridica

I Suoi dati personali, a seconda dei casi, saranno trattati:

  1. A) senza il Suo consenso espresso – in forza delle basi giuridiche di cui all’art. 6 lett. b), c) ed f) del GDPR) – per le finalità di:

(i) perfezionamento, attuazione e gestione del contratto di associazione, stipulato per adesione con la Federazione Nazionale Cavalieri del Lavoro da parte degli aventi diritto;

(ii) presentazione delle domande di ammissione da parte degli aventi diritto al Collegio Universitario “Lamaro Pozzani” e gestione del rapporto con gli studenti ammessi;

(iii) aggiornamento dell’Archivio della Federazione Nazionale Cavalieri del Lavoro dichiarato di interesse storico ai sensi dell’art. 10, comma 3 lett. b) del D.lgs 22.2.2004 n. 42 in virtù di Decreto emesso in data 18.05.2011 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio (in prosieguo, l’“Archivio Storico”);

(iv) adempimento degli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti dai rapporti negoziali con Lei in essere;

(v) adempimento agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità (in seguito “Obbligo di Legge”);

(vi) esercizio dei diritti da parte Titolare, quale ad esempio il diritto di difesa in giudizio.

 

Si precisa che con riguardo alle finalità indicate sub (iii) la Federazione tratterà i dati anche in forza del proprio legittimo interesse a preservare il proprio Archivio Storico, a prescindere dal suo assoggettamento alla legislazione vincolistica.

 

  1. B) solo previo Suo specifico e distinto consenso – in forza della base giuridica di cui all’art. 6 lett. a) – del GDPR) – per le finalità di:

(i) partecipazione ad eventi e/o convegni, workshop, organizzati dalla Federazione Nazionale Cavalieri del Lavoro;

(ii) presentazione della Sua candidatura per ottenere il riconoscimento del c.d. “Premio Alfieri del Lavoro” e per la gestione delle relative procedure connesse alla pubblicazione sul sito internet della Federazione Nazionale Cavalieri del Lavoro;

(iii) segnalazione del suo nominativo al “Collegio Lamaro Pozzani” e ad altre prestigiose istituzioni similari per essere contattato per specifiche finalità formative ovvero di adesione;

(iv) pubblicazione del curriculum vitae e della fotografia dei laureandi e neo-laureati del Collegio dei Cavalieri del Lavoro “Lamaro Pozzani” sul sito internet www.collegiocavalieri.it;

(v) pubblicazione del curriculum vitae e della fotografia degli studenti e dottorandi del Collegio dei Cavalieri del Lavoro “Lamaro Pozzani” sul sito internet www.collegiocavalieri.it;

(vi) invio della newsletter della Federazione Nazionale Cavalieri del Lavoro;

(vi) accesso da parte degli aventi titolo all’area riservata sui siti internet www.cavalieridelvaoro.it nonché a quella http://servizi.collegiocavalieri.it/it/ammissione/articolo/iscrizione-online.

 

3. Modalità di trattamento

Il trattamento dei Suoi dati personali è realizzato con – o senza – l’ausilio di strumenti informatici per mezzo delle operazioni indicate all’art. 4 Codice Privacy e all’art. 4 n. 2) GDPR e, precisamente: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati. I dati personali saranno trattati per il tempo necessario ad adempiere alle finalità di cui sopra e saranno conservati per 10 anni dalla cessazione del rapporto intercorso con il Titolare, in caso di trattamenti connessi a rapporti di natura precontrattuale o contrattuale, salva l’esigenza di conservazione per un periodo superiore per consentire al Titolare la difesa di un diritto in giudizio ovvero per adempiere ad un Obbligo di Legge; in tutti gli altri casi, i dati saranno conservati un periodo di 10 anni, decorso il quale saranno immediatamente cancellati.

 

4. Accesso ai dati

I Suoi dati potranno essere resi accessibili per le finalità di cui all’art. 2.A) e 2.B), a dipendenti e collaboratori del Titolare, nella loro qualità di incaricati del trattamento, nonché a società terze o altri soggetti nella qualità di Responsabili esterni del Trattamento (a titolo indicativo, studi professionali di ogni genere, quali avvocati, commercialisti, fiscalisti etc., consulenti) che svolgono per conto del Titolare talune attività funzionali al perseguimento delle menzionate finalità.

I dati potranno essere, altresì, comunicati al Garante della Privacy nonché a quei soggetti, ai quali la comunicazione sia obbligatoria per legge, per l’espletamento delle dette finalità. In tale ultimo caso detti soggetti tratteranno i dati nella loro qualità di autonomi titolari del trattamento.

I Suoi dati non saranno, in ogni caso, soggetti a diffusione, fatti salvi i casi previsti dall’art. 2, lett. B), (ii) e (iv) e (v).

 

5. Luogo di conservazione dei dati

I dati personali sono conservati su server ubicati presso la sede della Federazione nonché su server cloud, posti all’interno dell’Unione Europea, gestiti di primari provider del settore che offrono ampie garanzie. Resta, in ogni caso, inteso che il Titolare, ove si rendesse necessario, avrà facoltà di spostare i dati su server ubicati anche in Paesi extra-UE. In tal caso, il Titolare assicura sin d’ora che il trasferimento dei dati extra-UE avverrà in conformità alle disposizioni di legge applicabili, previa stipula delle clausole contrattuali standard previste dalla Commissione Europea.

 

6. Natura del conferimento dei dati e conseguenze del rifiuto di rispondere

Il conferimento dei dati per le finalità di cui all’art. 2.A) è obbligatorio poiché, in mancanza, non potrà essere instaurato alcun rapporto giuridico con il Titolare. Il conferimento dei dati per le finalità di cui all’art. 2.B) è invece facoltativo.

Può, quindi, decidere di non conferire alcun dato o negare successivamente la possibilità di trattare dati già forniti, ferma restando la liceità del trattamento dei dati effettuata prima della revoca del consenso. In tale ultimo caso, la mancata prestazione del consenso o la sua successiva revoca, Le impedirà di fruire dei servizi indicati all’art. 2 B) che precede.

 

7. Diritti dell’interessato

Nella Sua qualità di interessato, ha i diritti di cui all’art. 7 del Codice della Privacy e dell’art. 15 del GDPR e, precisamente, i diritti di:

  1. ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi e i dati di contatto del titolare e dei responsabili del trattamento; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza; f) dei tempi di conservazione dei dati o dei criteri utilizzati per determinarli;
  2. ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

Ove applicabili, ha altresì i diritti di cui agli artt. 17-21 del GDPR e, precisamente, il Diritto all’oblio, il Diritto di limitazione di trattamento, il Diritto alla portabilità dei dati e il Diritto di opposizione, nonché il Diritto di proporre reclamo all’Autorità di Controllo, che in Italia è il Garante per la Protezione dei Dati Personali.

 

8. Modalità di esercizio dei diritti

Potrà in qualsiasi momento esercitare i suddetti diritti inviando una raccomanda A.R. alla Federazione Nazionale Cavalieri del Lavoro, avente sede legale in 00187 Roma, Via Barberini, n. 36, ovvero, un’e-mail all’indirizzo  [email protected] all’attenzione del Direttore Generale pro tempore.