Menu

Alfieri del Lavoro, Finato Martinati: “La cultura del merito non è un’illusione”

“Noi che abbiamo avuto la fortuna di vivere una stagione nella quale il futuro prometteva crescita e garantiva occupazione, sentiamo ora il dovere di non fare appassire nei nostri giovani la certezza che credere nella ‘cultura del merito’ non è un’illusione”. E’ questo uno dei passaggi del discorso tenuto da Guido Finato Martinati, presidente del Gruppo del Triveneto dei Cavalieri del Lavoro, in apertura dell’incontro che si è svolto lo scorso 29 aprile, a Verona, per illustrare il Premio “Alfieri del Lavoro” – Medaglia del Presidente della Repubblica. “I più bravi negli studi – ha aggiunto il presidente – renderanno il nostro Paese più competitivo, faranno crescere le conoscenze che generano futuro, ci daranno più cultura e, in questo modo, più inclusione ed equità”.

Il seminario, intitolato “Ripartire dal sapere per far ripartire il Paese”, era rivolto agli studenti del Trentino-Alto Adige, del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia, segnalati per il Premio e ai loro dirigenti scolastici.

Leggi il discorso integrale