Menu

Museo Federico II Stupor Mundi, al via percorsi didattici per studenti

Il Museo Federico II Stupor Mundi di Jesi, un progetto ideato e sostenuto dal Cav. Lav. Ing. Gennaro Pieralisi, apre le sue porte agli studenti.

Già oltre 500 i bambini di diverse età che, nel mese di ottobre, hanno visitato il museo con la propria classe partecipando ai laboratori e alle iniziative didattiche programmate.

Il museo, oltre all’attività espositiva, si propone come centro di cultura e divulgazione e con le sue sedici sale tematiche permette ai ragazzi di vivere, attraverso installazioni multimediali, contenuti interattivi, audio experience, scenografie, costumi, ricostruzioni architettoniche e touch screen, un’esperienza multisensoriale nel corso della quale possono scoprire i castelli dell’imperatore, volare con i suoi falchi e vivere in prima persona le battaglie che hanno segnato un’epoca.

Da settembre, all’apertura delle scuole, sono state realizzate numerose proposte didattiche per studenti con percorsi appositamente studiati per le diverse fasce d’età. Sono stati così predisposti all’interno del museo laboratori per bambini e ragazzi che, strutturati sui programmi scolastici, intendono essere propedeutici alle lezioni degli insegnanti o di approfondimento.

Speciali attività didattiche abbinate a proposte di gite scolastiche sui temi dell’arte, storia e natura sono state inoltre progettate in collaborazione con Archeo In Progress – Archeomega, la Riserva Naturale Regionale – Oasi WWF – “Ripa Bianca” di Jesi, la Casa dell’olio e della biodiversità di Maiolati Spontini e l’Abbazia di Sant’Urbano di Apiro.

Il museo, a soli quattro mesi dall’inaugurazione, ha registrato un significativo numero di accessi. Sono stati oltre 9.000 i visitatori che hanno partecipato al percorso espositivo interamente dedicato all’imperatore Federico II di Hohenstaufen.