Menu

Fondazione Furla e Baghramian per Furla Series #03

09.01.2020

Nell’ambito di Furla Series, il programma che dal 2017 vede Fondazione Furla impegnata nella produzione di eventi dedicati ad alcuni tra i più significativi artisti nazionali e internazionali, il prossimo 16 aprile sarà inaugurata alla Galleria di Arte Moderna di Milano la nuova esposizione di Nairy Baghramian (Isfahan, Iran, 1971).

La manifestazione, prima personale dell’artista iraniana in un’istituzione italiana, rappresenta un’occasione di incontro tra passato e presente attraverso l’attivazione di un dialogo tra l’arte contemporanea e gli spazi del Museo.

Impegnata a indagare i confini del linguaggio scultoreo, Nairy Baghramian porta avanti da due decenni una ricerca formale e concettuale che esplora la relazione tra architettura, oggetti e corpo umano, sottolineando il potenziale politico della forma scultorea e l’importanza della fisicità dell’opera. Le sue sculture, realizzate in acciaio, come in silicio, resina e pelle, si rifanno alla storia dell’arte e sono caratterizzate dall’ instabilità che si riflette nei supporti tenui e fragili su cui giacciono le opere. In questa mostra, l’arte di Baghramian si presta ad un fine educativo, analizzando la valenza del gioco nella creazione di un rapporto tra l’universo artistico e i più piccoli.

Il percorso espositivo rappresenta il terzo appuntamento del programma Furla Series.

Furla Series #01 si è svolta negli spazi del Museo del Novecento, con “Time after Time, Space after Space”, che da settembre 2017 ad aprile 2018 ha dato vita a una serie di appuntamenti con Alexandra Bachzetsis, Simone Forti, Adelita Husni-Bey, Christian Marclay e Paulina Olowska.

Furla Series #02 ha avuto luogo, invece, alla Triennale di Milano, nell’autunno 2018, con la personale di Haegue Yang “Tightrope Walking and Its Wordless Shadow”.

SCARICA L'APP