Menu

Fondazione Fashion Research Italy: nuovi corsi di formazione e trenta borse di studio per studenti meritevoli

La Fondazione Fashion Research Italy, polo didattico, espositivo e archivistico dedicato alla formazione, innovazione e valorizzazione del settore moda, fondato dal Cav. Lav. Alberto Masotti, propone un articolato percorso didattico per formare professionalità in grado di valorizzare il Made in Italy e rispondere alle esigenze del mercato globale.

Al Master in “Design & Technology for Fashion Communication”, organizzato in collaborazione con l’Università di Bologna, andranno ad aggiungersi dal prossimo mese di novembre due corsi di alta specializzazione in “Archivi per la Moda: heritage management” e “Architettura per la Moda”.

Il corso “Archivi per la Moda: heritage management”, in programma dal 13 al 24 novembre 2017, intende codificare e raccogliere le esperienze della disciplina catalografica e archivistica nel settore fashion e si configura come una full immersion sul tema degli archivi con un focus particolare sugli archivi prodotto, sugli archivi delle aziende dei settori moda, lusso e lifestyle.

Saranno ammessi al corso 20 studenti, dieci dei quali completamente sostenuti da borse di studio erogate dalla fondazione stessa a copertura dei costi di iscrizione per gli studenti più meritevoli.

Il percorso formativo sarà strutturato in 48 ore di didattica frontale, 6 ore di laboratorio accompagnate da visite formative al Museo Salvatore Ferragamo e Fondazione Ferragamo di Firenze, al Museo Gucci di Firenze, all’Archivio Missoni di Sumirago (VA) e al Museo Maga, Museo d’Arte di Gallarate (VA).

I programma didattico sarà sviluppato attraverso moduli tematiciArchivio, Museo d’Impresa, Museo della moda, Fondazione, modelli e necessità a confrontoGli Archivi per la creatività: collezioni che partono dall’heritage;  L’Archivio come strumento di comunicazione, marketing e definizione della brand identity;  Gestire un Archivio d’impresa, tenendo conto di caratteristiche ed esigenze;  Archivio e tecnologie: problemi di disseminazione in ambiente digitaleMetodi e tecniche di descrizione degli archivi, software descrittivi.

Il corso è rivolto a professionisti che operano nel settore della moda, a studiosi, studenti e laureati triennali e magistrali nelle aree di archivistica, biblioteconomia, moda, arte, management e comunicazione; specializzati e addottorati nelle medesime discipline.

Le iscrizioni sono aperte fino al 16 ottobre.

Il 27 novembre prenderà il via “Architettura per la Moda” il corso diretto ad approfondire le tematiche tecnico-compositive dell’architettura votata al fashion e al lusso.

I partecipanti, attraverso 122 ore di didattica frontale, 60 ore di laboratorio ed un tirocinio formativo presso studi di rilievo quali OMA, MVRDV, Zaha Hadid Architects, Jean Nouvel Design, Studio Italo Rota, Lombardini22, Duccio Grassi Architects, Claudio Silvestrin Architects, 5+1AA, Casabella, saranno in grado di confrontarsi con la natura del prodotto moda interpretando l’identità di un marchio per tramutarla in spazio architettonico.

Saranno ammessi al corso 20 studenti, dieci dei quali completamente sostenuti da borse di studio erogate dalla fondazione stessa a copertura dei costi di iscrizione per gli studenti più meritevoli.

Le iscrizioni saranno aperte fino al 27 ottobre 2017, mentre il corso si svolgerà tra i mesi di novembre 2017 e gennaio 2018 con avvio dei tirocini formativi entro aprile 2018.

Il corso è rivolto a laureati che abbiano ottenuto la laurea specialistica in scienze dell’architettura od altro titolo equipollente, entro la data di termine delle iscrizioni.

 

Partirà nel marzo 2018 la seconda edizione del Master di primo livello in “Design and Technology for Fashion Communication”, organizzato in collaborazione con l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.

Il corso di studi, destinato alla formazione di professionisti in grado di progettare prodotti di comunicazione e servizi nei settori moda, lusso e lifestyle, avrà una durata di 12 mesi e sarà suddiviso in 360 ore di lezioni frontali, 120 ore di workshop e 500 ore di stage in azienda.

Il bando sarà pubblicato entro il mese di settembre e sono previste 13 borse di studio a parziale copertura del costo di iscrizione.