Menu

Fashion Research Italy, il cinema incontra la moda con Film à Porter

Bologna 26.11.2018

Film à Porter, un progetto nato tra la Cineteca di Bologna e la Fondazione Fashion Research Italy per esplorare le relazioni tra cinema e moda, dopo 3 giorni di proiezioni, dibattiti e installazioni – ospitate dal 15 al 17 novembre nella sede della fondazione stessa – potrebbe trasformarsi in appuntamento da ripetere ogni anno.

Alberto Masotti, Cavaliere del Lavoro e presidente di FRI, nel corso della lecture introduttiva ha raccontato come emozione e memoria cinematografica fossero alla radice del marchio La Perla fondato da sua madre nel 1954.

Le pescatrici di perle delle isole del Pacifico che apparivano nelle pellicole americane degli anni ’50 avevano suggerito il nome magico a quel “family business” che sarebbe diventato una grande eccellenza italiana celebre a livello mondiale.

La rassegna è stata inaugurata da un’installazione fotografica che nel nome Seduction Pavilion racchiude il fascino della bellezza femminile raccontata dal cinema e rimasta nel ricordo collettivo. Protagoniste delle immagini inedite, appartenenti alla Collezione Galliadi acquisite dalla Cineteca, sono i volti, i corpi, gli abiti e i sogni delle starlette che hanno contribuito a creare il mito di Hollywood.

Il progetto espositivo della mostra attraverso quaranta immagini di starlette e pin up degli anni ’40 e ‘50 ha ripercorso il tempo per sottolineare come il cinema abbia liberato ed esaltato la femminilità.

Oltre alla proiezione di pellicole cult come Colazione da Tiffany e l’anteprima di un documentario dedicato a Vivienne Westwood, la manifestazione ha accolto riflessioni e testimonianze di chi la moda la crea e la distribuisce nel segno del Made in Italy. La selezione di cortometraggi presentata in Cineteca dal Cav. Lav. Giovanna Furlanetto, presidente di Furla, e i filmati del gruppo Aeffe, hanno aperto il discorso anche sul ruolo sempre più importante del video nel racconto di moda.

Dai capolavori sartoriali del costumista di Greta Garbo ai look seducenti di starlette e pin up fino alle sperimentazioni visive: Film à Porter ha puntato un riflettore sul territorio sconfinato delle relazioni tra cinema e moda.