Menu

I Cavalieri del Lavoro del Gruppo Piemontese in visita al Lanificio Colombo

07.11.2017

Il 23 ottobre 2017, su invito del Cavaliere del Lavoro Roberto Colombo, si è svolta la visita dei Cavalieri del Lavoro del Gruppo Piemontese al Lanificio Colombo dove le materie prime più preziose al mondo, come cashmere, vicuña e guanaco, vengono trasformate in tessuti pregiati e unici.

Il noto marchio valsesiano è leader mondiale nel settore della filiera tessile e dell’abbigliamento di lusso. Alta tecnologia e continua ricerca, a sostegno di una mano d’opera ricca ancora di preziosa artigianalità, sono i principali fattori che hanno determinato la significativa crescita del brand.

Il Lanificio Luigi Colombo, maggior produttore mondiale di tessuti in cashmere e fibre nobili, annovera tra i suoi clienti i nomi più prestigiosi della moda italiana e internazionale. Nel corso degli anni ha esteso progressivamente la sua attività dai semilavorati alla creazione delle prime collezioni di accessori, pret-à-porter e maglieria, fino alla nascita della “Divisione Prodotto Finito” nel nuovo stabilimento di Ghemme. Le collezioni del Lanificio Luigi Colombo sono oggi distribuite nei flagship stores, nei più importanti department stores e nei più prestigiosi speciality stores del mondo.

La sede di Borgosesia è luogo dove viene seguita e controllata l’intera filiera, dal fiocco al tessuto finito. I Cavalieri del Lavoro, accompagnati dal Cav. Lav. Colombo, hanno visitato l’azienda e hanno potuto approfondire la complessità delle lavorazioni, la maestria dell’artigianalità e la scrupolosa attenzione alla qualità.
L’ufficio R&S (ricerca e sviluppo) si dedica alla ricerca e creazione di tessuti innovativi, ogni stagione, da presentare della clientela non solo per soddisfare le richieste ma per sorprendere il mercato con proposte esclusive dalle performance uniche e moderne

Un reparto, che ha destato il particolare interesse dei presenti, è stato la nuova tintoria, frutto di importanti e significativi investimenti. I nuovi impianti, tecnologicamente all’avanguardia per lavorazioni sempre più sofisticate, assicurano il più basso impatto ambientale e salvaguardano una delle risorse più importanti: l’acqua.

Il Cav. Lav. Colombo, nel corso della visita, ha ricordato come il successo del Lanificio Luigi Colombo e la sua presenza sui mercati internazionali siano stati resi possibili da una forte passione e da una ferma determinazione nel lavoro.

L’evento si è poi concluso con un pranzo conviviale a casa del Cav. Lav. Colombo.