Menu

Paolo Gentilini

Nato a Roma nel 1957
Nominato Cavaliere del Lavoro il 31 05 2021
Numero brevetto 2942
Settore Industria
Regione di nomina
Lazio
Attività
Industria alimentare, prodotti da forno
Profilo
È presidente e amministratore delegato della Biscotti P. Gentilini Srl, fondata dal nonno Pietro nel 1890 a Roma come ditta per la produzione di biscotti e fette biscottate. Nel 1977 entra nell’azienda, allora una realtà produttiva a conduzione familiare rivolta principalmente al mercato locale. Negli anni ricopre incarichi di crescente responsabilità fino a diventarne presidente nel 1998 e amministratore delegato nel 2011. Dalla seconda metà degli anni Ottanta contribuisce a diffondere la conoscenza delle produzioni Gentilini sul territorio nazionale. Agli inizi degli anni Duemila guida il processo di crescita con l’ampliamento dello stabilimento di via Tiburtina, l’attivazione di nuove linee di prodotto nei segmenti piacere e benessere e investimenti in innovazioni di processo per la realizzazione di nuovi formati e per il confezionamento. Parallelamente procede al completo rinnovamento degli impianti per la produzione dei biscotti Osvego, storica referenza dell’azienda, aumentandone la capacità produttiva da 8 a 17 quintali l’ora. Nel 2005 amplia il portafoglio prodotti con l’immissione sul mercato dei biscotti Osvego 5 cereali, Novellovo, Favole e Nuvole. Nel quinquennio 2007-2012, nonostante la crescita dei marchi commerciali e dei volumi di vendita nel canale discount, l’azienda prosegue nella produzione dolciaria di alta qualità e registra un incremento del fatturato del 57%. Sotto la sua guida vengono rafforzate la visibilità del marchio sul mercato e la conoscenza tra i consumatori attraverso investimenti pubblicitari, campagne di comunicazione e l’apertura di un flagship store all’aeroporto di Fiumicino “Leonardo da Vinci”. Inoltre, attraverso lo sviluppo della rete di agenti e la sigla di accordi con importanti insegne della distribuzione, sostiene l’espansione dell’azienda oltre i confini del territorio laziale fino a generare il 50% del fatturato fuori della regione. Nell’ultimo decennio ha sviluppato il processo di internazionalizzazione avviando relazioni con distributori europei ed extraeuropei, in particolare in Cina, Giappone e Stati Uniti, e siglando un accordo con Eataly per la commercializzazione di 12 prodotti a marchio congiunto nei punti vendita della catena all’estero. L’orientamento per la sostenibilità ambientale e alimentare è testimoniato in particolare da una riduzione nel peso dei materiali plastici utilizzati per confezionare i prodotti e dall’esclusione di materie prime contenenti grassi idrogenati, coloranti, ogm e conservanti dal processo produttivo. Oggi l’azienda, che ha mantenuto l’uso delle trafile per l’impasto di alcune produzioni, opera con uno stabilimento a Roma di 6.000 metri quadrati, su una superficie complessiva di 18.000 metri quadrati in cui sono presenti 5 linee di lavorazione. Con un portafoglio prodotti di oltre 80 referenze e una capacità produttiva annuale di oltre 5 mila tonnellate, l’azienda si è trasformata da una realtà a conduzione familiare in un’azienda moderna che ha registrato un aumento di fatturato dagli inziali 10 milioni di euro agli attuali 35 milioni di euro, di cui il 5% derivante dall’export. Occupa 90 dipendenti. Molto attivo in ambito associativo è stato presidente della Sezione Alimentari dell’Unione Industriali di Roma dal 2003 al 2009 ed è stato uno dei promotori della fiera alimentare “Cibus” a Roma nel 2007, che ha registrato un grande successo. Attualmente è componente del Consiglio generale di Confindustria, del Consiglio generale di Unione Italiana Food e del Consiglio generale di Unindustria.
Cariche ricoperte
Presidente e Amministratore Delegato Biscotti P. Gentilini Srl
SCARICA L'APP