Menu

Angiola Beltrame

Nata a Vicenza nel 1957
Nominata Cavaliere del Lavoro il 31 05 2021
Numero brevetto 2932
Settore Industria
Regione di nomina
Veneto
Attività
Industria siderurgia, laminati
Profilo
È vice presidente di AFV Beltrame Group, tra i principali produttori in Europa di laminati mercantili, acciaio per cemento armato e acciai speciali. Rappresenta la quarta generazione della famiglia Beltrame alla guida dell’industria fondata dal nonno. Nel 1975 entra nell’azienda per assumere successivamente la direzione dell’ufficio acquisti materie prime e diventare consigliere nel 1997 e poi vice presidente. Fin dai primi anni della sua attività contribuisce alla strategia di crescita del Gruppo ampliando la gamma produttiva degli acciai laminati per impieghi strutturali e per l’industria edilizia, oltre a partecipare alle acquisizioni di Sidermarghera Srl e di Siderurgica del Friuli Srl. Parallelamente consolida insieme ai fratelli la leadership europea dell’azienda nel settore dei laminati in acciaio rilevando nel 1994 il controllo di Laminés Marchand Européens SA, principale concorrente di AFV Acciaierie Beltrame SpA. Dapprima quale responsabile dell’approvvigionamento delle materie prime e successivamente come amministratore dell’azienda, negli anni sostiene un’azione di sviluppo a lungo termine con le acquisizioni di siti produttivi in Italia e in Europa e attraverso il rinnovamento dei processi aziendali, contribuendo così a rafforzare l’impegno per la circolarità delle produzioni e ad avviare un percorso di digitalizzazione e automazione della gestione aziendale che trasforma l’azienda in un’industria 4.0. Orientato alla sostenibilità ambientale, da tempo il Gruppo ha impostato la propria attività secondo una prospettiva di ciclo di vita dei prodotti, elaborando l’analisi del ciclo di vita dei profili prodotti e commercializzati. La valutazione degli impatti ambientali derivanti delle varie fasi di generazione dei prodotti, è stata utilizzata come strumento per poter identificare i margini di azione e gli interventi di ottimizzazione dell’impatto ecologico dei laminati prodotti. Sono stati infatti analizzati tutti gli impatti dalle fasi di approvvigionamento delle materie prime e ausiliarie, ai consumi energetici fino alla produzione di residui e al trasporto verso gli utilizzatori. Oggi AFV Beltrame Group recupera e trasforma annualmente circa tre milioni di tonnellate di rottami ferrosi, re-immessi sul mercato attraverso la produzione di laminati lunghi di alta qualità. Un impegno confermato anche nel corso del 2020 dallo stanziamento di 45 milioni di euro in investimenti prevalentemente indirizzati al miglioramento tecnologico, ambientale, alla sicurezza e all’adozione del bilancio di sostenibilità. Oggi il Gruppo, che colloca circa due terzi della produzione nell’ambito della Comunità Europea, opera con tre acciaierie, di cui una a Vicenza, una in Francia, una in Svizzera e dieci laminatoi dislocati in sei stabilimenti, di cui tre in Italia a Vicenza, a San Didero (To) e a San Giovanni Valdarno (Ar), uno in Francia, uno in Svizzera e uno in Romania. Con una capacità produttiva superiore a tre milioni di tonnellate di acciai laminati l’anno serve circa 40 paesi in Europa e nel bacino del Mediterraneo. Occupa circa 2.000 dipendenti, di cui 790 in Italia e realizza un fatturato di gruppo pari a 976 milioni di euro nell’anno 2020. Per sviluppare le competenze di manager, dipendenti e collaboratori interni, il Gruppo ha dato vita nell’aprile 2021 all’Academy digitale, una piattaforma i cui contenuti formativi sono disponibili in italiano, francese e tedesco. Impegnata anche nelle iniziative sociali, sostiene diversi progetti della comunità locale in particolare nel 2020, durante la pandemia, ha effettuato donazioni a favore della Fondazione San Bortolo per il sostegno delle attività dell’ospedale civile di Vicenza nella gestione dell’emergenza Covid-19.
Cariche ricoperte
Vice Presidente AVF Acciaierie Beltrame SpA
SCARICA L'APP