Menu

Francesco Pugliese

Nato a Taranto nel 1959
Nominato Cavaliere del Lavoro il 30 05 2019
Numero brevetto 2898
Settore Commercio, turismo e servizi
Regione di nomina
Emilia-Romagna
Attività
Commercio - Alimentare
Profilo
È amministratore delegato di Conad Soc. Coop., la più grande organizzazione cooperativa italiana di imprenditori indipendenti del commercio al dettaglio, nata nel 1962 da un gruppo di piccoli commercianti con l’obiettivo di rendersi autonomi dai grossisti e dall’industria di marca. Nel 1984 entra nel gruppo Barilla come responsabile dell’ufficio commerciale. Negli anni ricopre ruoli di crescente responsabilità fino a diventarne nel 1998 direttore generale Italia e nel 2000 direttore generale Europa. Nel corso della sua esperienza in Barilla, nel 1996, quale amministratore delegato di First Retailing, società commerciale e logistica del gruppo parmigiano, contribuisce al progetto di fusione con Pavesi e Tre Marie. Nel 2002 viene nominato amministratore delegato e direttore generale di Yomo, da lui rilanciata in un momento di crisi finanziaria e industriale in previsione della fusione con il Consorzio del Latte Granarolo. Nel 2004 entra in Conad con la carica di direttore generale, per ricoprire dal 2014 quella di amministratore delegato. Ai vertici del consorzio avvia una politica di sviluppo che porta i prodotti a marchio Conad a passare dal 14% nel 2004 all’attuale 30% (fonte IRI) di incidenza sul fatturato alla vendita; crescono anche l’occupazione, passata da 47.000 a 56.000 addetti, e il fatturato, dai 7,1 miliardi di euro del 2004 agli attuali 13,5 miliardi di euro. Nel 2015, con l’obiettivo di rafforzare la presenza dei prodotti a marchio del consorzio nel mercato europeo, costituisce Agecore, un’alleanza distributiva con 23.500 punti vendita in Europa che, oltre a Conad, riunisce insegne quali la francese Intermarché, la spagnola Eroski, la tedesca Edeka, la svizzera Coop e la belga Colruyt, portando all’estero “Creazioni d’Italia”, la linea di prodotti che raccoglie le eccellenze alimentari di ogni regione italiana. Nel maggio 2019 con l’acquisizione dei punti vendita Auchan e Simply guida Conad a diventare numero uno nella grande distribuzione italiana e a raggiungere una quota di mercato che passa dal 13% al 18%. L’operazione si inserisce in un percorso di crescita che nel triennio 2018-2020 prevede investimenti per 1,2 miliardi di euro per nuove aperture e ristrutturazioni, miglioramento dell’efficienza energetica dei punti di vendita e dei magazzini e ottimizzazione dei centri distributivi. Nel 2017 ha sottoscritto con il Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo un protocollo diretto a contrastare fenomeni di sfruttamento del lavoro agricolo in favore della trasparenza e della sostenibilità economica e ambientale. In base all’intesa, Conad si è impegnata a non ricorrere ad aste elettroniche di acquisto riduttive dei prezzi dei prodotti a monte della filiera agroalimentare. Nel 2018, per compensare le emissioni di gas serra nei territori vicini ai principali siti logistici, si è fatto promotore di un progetto di pioppicoltura che ha interessato 324 ettari tra Piemonte e Lombardia. Oggi Conad è un consorzio che aggrega 7 grandi cooperative territoriali con 3.174 punti vendita e 2.664 soci imprenditori indipendenti del commercio al dettaglio. Impegnato anche a livello associativo, è vice presidente di GS1 Italy, associazione che riunisce 35.000 imprese di beni di largo consumo con l’obiettivo di facilitare il dialogo e la collaborazione tra aziende, associazioni, istituzioni per creare valore. È membro della direzione nazionale di Legacoop, della Giunta nazionale dell’Associazione Nazionale Cooperative Dettaglianti Conad, del Consiglio direttivo di Utenti Pubblicità Associati, del Comitato Leonardo e dell’Advisory Board di WPP, il più importante gruppo di società di marketing e comunicazione del mondo. È attivo anche in Aspen Institute e nella Fondazione Istud - Istituto Studi Direzionali. Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti: tra i vari, il Premio Eubiosia nel 2014, l’Award Adriano Olivetti nel 2016, 2017 e 2018 e il Premio Internazionale di Ecologia “Verde Ambiente” nel 2017. Ha scritto il libro intervista “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia che non c’è”, assieme al direttore de “Il Foglio”, Claudio Cerasa (2015) e “Tessiture sociali” con il direttore del Consorzio Aaster, Aldo Bonomi (2018).
Cariche ricoperte
Amministratore Delegato Conad
Presidente Agecore
SCARICA L'APP