Menu

Alessandro Bastagli

Nato a Firenze nel 1950
Nominato Cavaliere del Lavoro il 30 05 2019
Numero brevetto 2880
Settore Industria
Regione di nomina
Toscana
Attività
Industria tessile e dell'abbigliamento
Profilo
È presidente e amministratore delegato di Lineapiù Italia SpA, azienda leader nella produzione di filati di alta gamma da lui rilevata nel 2010 e presidente di AModa SpA, da lui fondata nel 1978 e attiva a livello internazionale nell’importazione, produzione e distribuzione di capi di abbigliamento ed accessori per uomo, donna e bambino. Dopo il diploma di ragioneria si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza, mantenendosi agli studi attraverso la vendita porta a porta di libri per le Edizioni Paoline. Nel 1973 muove i primi passi nel mondo della moda con la commercializzazione di marchi, tra i quali Etienne Aigner, del settore delle calzature, borse e piccola pelletteria. Nel 1975, con l’obiettivo di sviluppare le vendite di aziende italiane nei mercati dell’Estremo Oriente, costituisce – in accordo con l’A.I.M.P.E.S. – l’“Italian Leather and Fashion Group”, del quale fanno parte 50 tra le più affermate aziende di pelletteria ed abbigliamento casual. A partire dalla fine degli anni Settanta avvia una collaborazione pluriennale con la famiglia Versace che nel 1996 porta alla costituzione di Bavers SA, di cui è stato amministratore delegato, per la gestione delle licenze di produzione e distribuzione di accessori in pelle, abbigliamento per bambino, intimo e sport. Dopo aver fondato AModa nel 1978, parallelamente alla collaborazione con Versace, estende il suo giro di affari negli Stati Uniti attraverso la commercializzazione di diversi importanti marchi della “C.P. Company”. Nello stesso periodo con Adriano Goldschmied, stilista e proprietario del marchio “Goldie” crea il “Genius Group”, gruppo del quale fanno parte, oltre a Goldie anche Diesel, Replay, Martin Guy, Bobo Kaminsky e altri, e ne dirige tutto il settore licensing nel mondo. Nel corso della sua esperienza professionale collabora anche con altri brand, tra i quali Moschino di cui cura la produzione e la distribuzione della linea sportiva. Appassionato della storia e della produzione dei filati di alta gamma, nel 2010 rileva, dopo un periodo di amministrazione straordinaria, il “Gruppo Lineapiù” e dà vita a Lineapiù Italia SpA. A soli due anni dall’acquisizione l’azienda raggiunge gli obiettivi del piano industriale. Il progetto di risanamento da lui guidato ha consentito di aumentare i livelli occupazionali da 93 a 155 addetti, di sviluppare la produzione da 650.000 kg a oltre 1 milione di kg di filati l’anno e di avviare un processo di ampliamento degli impianti industriali che nel 2015 ha portato alla creazione di una nuova filatura a Capalle (Fi). Oggi l’azienda, con un sistema produttivo integrato per la realizzazione di filati 100% made in Italy, opera attraverso una filatura e una tintoria a Prato e una ritorcitura e una seconda filatura a Campi Bisenzio – Località Capalle. È presente sul mercato con le collezioni Lineapiù, Filclass e Lineapiù Knit Art e annovera tra i suoi clienti maison quali Armani, Chanel, Dior, Gruppo Max Mara, Hermès, Luis Vuitton, Valentino, etc. Con un fatturato di 43 milioni di euro, esporta il 57% della produzione ed è presente in Europa, Russia, Asia e Stati Uniti con 12 uffici di rappresentanza e proprie società di commercializzazione. Ogni anno investe circa il 2% di fatturato in ricerca e sviluppo. Nel 2011 ha dato vita alla Fondazione Lineapiù Italia per sostenere attività di ricerca e formazione sull’arte sartoriale italiana e nel 2012 ha inaugurato l’archivio storico Lineapiù nel quale sono raccolti più di 35.000 elementi, tra filati, teli in maglia, foto d’archivio, pubblicazioni, abiti e arazzi.
Cariche ricoperte
Presidente e Amministratore Delegato Lineapiù Italia SpA
Presidente Finalba SpA
Presidente AModa SpA
SCARICA L'APP