Menu

Massimo Carrara

Nato a Lucca nel 1959
Nominato Cavaliere del Lavoro il 31 05 2018
Numero brevetto 2857
Settore Industria
Regione di nomina
Toscana
Attività
Industria della carta e affini
Profilo
È presidente delle Cartiere Carrara SpA, azienda nata nel 1873 come piccola realtà artigianale e oggi uno dei primi dieci produttori europei di carta tissue. La sua carriera imprenditoriale ha inizio nel 1985 quando viene nominato amministratore delegato di Cartiere Castelnuovo SpA, uno dei principali siti produttivi del gruppo di famiglia Cartoinvest, dove sviluppa la conoscenza della realtà aziendale. Nel 1998 fonda e assume la carica di amministratore delegato di North Wales Limited nel Regno Unito, attiva nella produzione della carta. Dopo aver ricoperto ruoli di vertice in alcune società del Gruppo, nel 2002 viene nominato presidente della Tubicom SpA, attiva nella produzione di tubi in cartone a spirale per uso industriale, e nel 2006 presidente di Carma Srl, operante nel settore della produzione e trasformazione di carta tissue. Nel 2002 il Gruppo Cartoinvest viene ceduto ad una multinazionale svedese, con l’esclusione della storica azienda di famiglia Carma Srl. Sotto la presidenza di Massimo Carrara la Carma Srl viene rilanciata attraverso una strategia di acquisizioni e di investimenti mirati. Nel 2008 rileva lo stabilimento di Pratovecchio (Ar) e nel frattempo viene avviato un significativo processo di ristrutturazione della sede produttiva con il ripristino delle linee di produzione per carta tissue e lo sviluppo di un nuovo impianto automatizzato di ribobinatura che ha consentito la creazione di 19 linee di trasformazione per la produzione di tovaglioli. Oggi lo stabilimento di Pratovecchio è il più importante insediamento produttivo di tovaglioli a livello europeo. Nel 2016 dalla fusione tra Carma Srl e M.C. Tissue SpA, da lui stesso fondata nel 2006, dà vita alle Cartiere Carrara SpA. Su suo impulso sono stati effettuati investimenti in innovazione e sviluppo tecnologico che hanno ampliato la capacità produttiva delle Cartiere Carrara e consentito la realizzazione di prodotti semilavorati e finiti sia per il mercato professionale sia per il mercato consumer. Le 8 paper machine utilizzate sono tra le migliori al mondo in termini di velocità e produttività, oltre ad essere a basso impatto ambientale. Quotidianamente vengono prodotte oltre 600 tonnellate di mother reels, trasformate poi attraverso 35 linee di converting. L’azienda dispone anche di un laboratorio hi-tech in cui sono condotte costantemente microanalisi dei materiali, ricerche e test di controllo qualità al fine di migliorare e trovare nuove tecniche e soluzioni. Attraverso la creazione di marchi aziendali quali BulkySoft, PowerDry, Joy e Tuscany ha guidato l’espansione dell’azienda nel mercato della grande distribuzione. Oggi l’azienda con un fatturato di 246 milioni di euro e 590 dipendenti, 18 marchi registrati a livello europeo e una produzione annua di 240.000 tonnellate di carta tissue rappresenta il secondo gruppo in Italia. Esporta il 70% del fatturato in oltre 47 paesi nel mondo e opera attraverso 6 stabilimenti produttivi in Italia a basso impatto ambientale e ridotti consumi idrici. All’impegno imprenditoriale, Massimo Carrara, ha affiancato l’attenzione per le tematiche sociali, testimoniata dal sostengo all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze e, insieme ai fratelli, alla Fondazione Maic di Pistoia per la realizzazione di una nuova sede del centro di riabilitazione per disabili.
Cariche ricoperte
Presidente Cartiere Carrara SpA