Menu

Giuseppe Recchi

Nato a Napoli nel 1964
Nominato Cavaliere del Lavoro il 01 06 2017
Numero brevetto 2852
Settore Industria
Regione di nomina
Lazio
Attività
Industria delle infrastrutture / Telecomunicazioni
Profilo
Da settembre 2017 è vice presidente esecutivo di Telecom Italia, dopo esserne stato presidente esecutivo dall’aprile 2014. È inoltre presiden te della Fondazione Tim. Laureato in ingegneria civile al Politecnico di Torino, inizia la sua attività imprenditoriale nell’impresa di famiglia Recchi Costruzioni Generali, primario Gruppo italiano attivo in 25 pa esi nel settore delle costruzioni di grandi infrastrutture pubbliche. Nel 1994, con l’espansione all’estero del Gruppo Recchi, diventa presiden te esecutivo della Recchi America Inc, filiale statunitense dell’azienda, e amministratore delegato per le attività sui mercati esteri del Gruppo. Nel 1999 entra a far parte della multinazionale americana General Electric (GE) dove ricopre numerosi incarichi negli Stati Uniti e in Eu ropa fino a divenire amministratore delegato di Ge Capital Structure Finance Italia e responsabile Merger & Acquisition in EMEA. Succes sivamente, viene nominato presidente e amministratore delegato di Ge South Europe, ruoli che ricoprirà fino al 2011. Nello stesso anno viene nominato presidente del Gruppo Eni, carica che ricoprirà fino al 2014 quando viene chiamato alla presidenza esecutiva di Telecom Italia, player mondiale nell’offerta di servizi di telefonia fissa, mobile, e inter net. Con 66.000 dipendenti ha un fatturato di 19 miliardi di euro e nel 2016 ha effettuato investimenti per oltre 4 miliardi di euro. È presente anche in Brasile con TIM Brasil, società che offre servizi di telefonia mobile e convergenti. Il Gruppo TIM Brasil conta attualmente 60,8 milioni di clienti con una quota di mercato del 25,1%. Il Gruppo è at tivo anche in Europa, America, Africa e Asia attraverso Sparkle, operatore leader a livello globale. In qualità di presidente della Fondazione Tim dal 2014, Recchi ha disposto un importante stanziamento a favore del restauro conservativo e della valorizzazione tecnologica del Mau soleo di Augusto a Roma, che ne consentirà la riapertura al pubblico nella primavera del 2019. È attualmente consigliere di INWIT SpA, di UnipolSai Assicurazioni SpA e dell’Istituto Europeo di Oncologia. È stato consigliere di Exor SpA, membro dell’European Advisory Board di Blackstone, componente dell’Advisory Board di Invest Industrial e del Massachusetts Institute of Technology. Impegnato anche a livello associativo, è componente del Consiglio direttivo e dell’Advisory Board di Confindustria e ha costituito nel 2009 il Comitato per l’at trazione per gli investimenti esteri in Italia. Fa parte del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Italiano di Tecnologia, del Comitato per la Corporate Governance, e del Consiglio direttivo di Assonime. Dal 2012 al 2014 ha ricoperto l’incarico di co-chair della “Task Force on Improving Transparency and Anti-Corruption” del B20. È stato pro fessore a contratto di corporate finance presso l’Università di Torino negli anni 2004-2006.
Cariche ricoperte
Vice Presidente Esecutivo Telecom Italia SpA
Presidente Fondazione Tim