Menu

Ciro Pellegrino

1896 - 1975
Nominato Cavaliere del Lavoro il 02 06 1956
Numero brevetto 1363
Settore Industria
Regione di nomina
Campania
Attività
Industria armatoriale
Profilo
Lavorò come apprendista presso società cantieristiche e armatoriali. Nel 1924 iniziò a Portici un'attività in proprio, con un modesto cantiere per raddobbi di piccoli natanti in legno. In breve tempo lo ampliò e trasformò nel Cantiere navale Pellegrino, operante a Napoli nel campo delle costruzioni e riparazioni navali in ferro. Al 1932 risale la sua prima nave in acciaio per conto della Shell. Durante la guerra l'arsenale fu impegnato nelle riparazioni di navi della Marina Militare e poi requisito dagli Americani. In quel periodo di grave crisi per il settore navale, si dedicò alla realizzazione di impianti industriali nel campo petrolifero, assicurando così una continuità di lavoro ai suoi dipendenti. Dopo la guerra, la ricostruzione consentì la ripresa dell'attività del cantiere e alcune delle nuove unità costruite in proprio andarono a costituire la nuova ditta Ciro Pellegrino e figlio - Armatori, che suscitò apprezzamento sia in balia che all'estero per l'industria navale meridionale. Fu anche presidente della Suditalia di Napoli, sorta per la valorizzazione del Mezzogiorno.