Menu

Enrico Pozzani

1886 - 1967
Nominato Cavaliere del Lavoro il 20 04 1933
Numero brevetto 949
Settore Commercio, turismo e servizi
Regione di nomina
Liguria
Attività
Terziario commercio
Profilo
Cominciò a lavorare a 13 anni e nel 1908 si trasferì da Genova, sua città natale, a Milano. Vi fondò, con il fratello Fernando, una piccola ditta per il commercio dei cereali. Nel corso di 20 anni l'azienda conobbe un notevole sviluppo, fino a diventare la più importante impresa italiana nel campo cerealicolo. Contava 7 filiali e 200 impiegati, con relazioni commerciali in tutto il mondo. La "battaglia del grano" voluta dal Fascismo interruppe bruscamente l'attività dell'azienda. Nel 1943 si trasferì a Roma, dove, nel periodo più drammatico della guerra, fu responsabile dell'approvvigionamento alimentare della città. Nel 1946 la ditta Pozzani rinacque come Fratelli Pozzani, Rusconi e C., ritornando rapidamente agli antichi splendori. Fu presidente della Federazione nazionale dei Cavalieri del Lavoro dal 1944 al 1965. Nel 1966 assunse la carica di presidente onorario. Nei difficili anni dell'immediato dopoguerra riuscì ad assicurare la sopravvivenza della Federazione e a darle nuovo slancio, manifestando grande interesse soprattutto per l'educazione dei giovani. Con il Cav. Lav. A. Lamaro volle la Residenza universitaria della Federazione, che oggi porta il loro nome.