Menu

Andrea Corrado

1873 - 1963
Nominato Cavaliere del Lavoro il 25 10 1931
Numero brevetto 927
Settore Industria
Regione di nomina
Liguria
Attività
Industria armatoriale
Profilo
Iniziò la sua attività molto giovane, impiegato in qualità di mozzo su una nave in partenza dal porto di Genova e diretta in Australia. Fu quel duro viaggio l'inizio di una carriera che lo portò a divenire da marinaio a primo ufficiale, fino a comandare, a soli 24 anni, un battello a vapore, il Dante. Nel 1908 acquistò un'imbarcazione, un bastimento a vela che curiosamente chiamò Castagna. Riuscì in seguito ad armare altri tre vapori e due velieri. Lo scoppio della prima guerra mondiale funestò la flotta del giovane comandante, che si trovò ad affrontare i sottomarini tedeschi. Riuscì a salvare soltanto un veliero. Si risollevò in fretta però da questa difficile situazione. Armò nuovamente una numerosa flotta di navi a vapore, con una capacità di ben 300.000 tonnellate. Molto apprezzato per l'operosità e la competenza, fu chiamato a ricoprire varie cariche. Oltre a presiedere la sua società di navigazione, fu vicepresidente della Società Polena di Genova. Fu membro del Consiglio superiore della marina mercantile con sede a Roma e della giunta della Federazione armatori.