Menu

Nino Donati

1889 - 1965
Nominato Cavaliere del Lavoro il 02 06 1954
Numero brevetto 1306
Settore Industria
Regione di nomina
Emilia-Romagna
Attività
Industria abbigliamento
Profilo
Da Modena nel 1909 si trasferì a Firenze. Si laureò in chimica e farmacia a Pisa. Partecipò alla costituzione della ditta F. Andreoli e N. Donati per il commercio delle trecce e dei cappelli di paglia. Alla fine del 1918 rilevò la ditta La Familiare, con sede a Montevarchi, che fabbricava cloches e cappelli per uomo e per donna, usando feltri di coniglio e lepre. Rilanciò il cappellificio, che versava in condizioni difficili, migliorando le attrezzature e i sistemi di lavorazione. Sfruttando i rapporti d'affari allacciati in America e in Inghilterra, riuscì a conquistare importanti mercati. Il suo successo fu dovuto alla ricerca costante del tipo di cappello più rispondente alle diverse esigenze e ai gusti particolari di ogni paese. Senza trascurare, per l'espansione della ditta La Familiare, la fabbrica di cappelli di paglia e di trecce che possedeva in Firenze (la Nino Donati e C.). In 40 anni di attività non si dedicò soltanto a riorganizzare le sue industrie, ma si adoperò con altrettanto impegno anche per i bisogni economici e sociali delle classi operaie.