Menu

Marco Borini

Nato a Torino nel 1932
Nominato Cavaliere del Lavoro il 02 06 1991
Numero brevetto 2178
Settore Industria
Regione di nomina
Piemonte
Attività
Industria edile
Profilo
Laureato in ingegneria civile al Politecnico di Torino il 15 marzo 1956. È stato procuratore generale della Borini Costruzioni SpA, con sedi a Torino e a Roma. La ditta, la cui storia risale al 1860, ha legato il suo nome a realizzazioni nei più diversi settori: ponti, viadotti, porti, dighe, gallerie, impianti idroelettrici e termoelettrici, costruzioni civili e industriali. Dal 1960, prima con know-how francese, poi con propri sistemi di prefabbricazione brevettati, la Borini ha svolto un’intensa attività per privati e per enti pubblici. Ha costruito edifici residenziali, scolastici, universitari, ospedalieri, palazzi, uffici, centri sociali e impianti sportivi. Tra le varie opere, il Teatro Regio di Torino, il Centro Polifunzionale del Lingotto, la metropolitana di Torino, l’Ospedale Gradenigo e l’Ospedale Valdese, la nuova Biblioteca Nazionale di Bari e all’estero il Centro Residenziale Autumn a Mosca e il Centro Ospedaliero a Briançon in Francia. Significative per numero e qualità sono state anche le iniziative nel restauro degli edifici monumentali collaborando con le più importanti soprintendenze regionali e nel recupero del patrimonio edilizio esistente. Tra i più importanti interventi eseguiti, si ricordano Palazzo Corsini e Palazzo Spada a Roma, il Museo Archeologico a Firenze, la Reggia Vanvitelliana a Caserta, Palazzo Lascaris e il Palazzo dell’Università a Torino. Inoltre, sono stati svolti in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca programmi di ricerca scientifica ad alto contenuto tecnologico riguardanti la protezione degli incendi e delle vibrazioni sismiche per le opere d’arte esposte nei musei e il controllo dei parametri ambientali negli edifici adibiti all’esposizione e conservazione di opere d’arte. Nel 2005 gli è stato assegnato il Premio Rotondi ai salvatori dell’arte-Sezione Italia per avere restaurato al Quirinale la Fontana dell’Organo e l’organo ad acqua ad essa collegato. È stato presidente del Gruppo Piemontese dei Cavalieri del Lavoro dal 2002 al 2008 e vice presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro dal 2007 al 2013.